Seguici su

Guide

Come Fare: Ripristino dell’iPhone senza iTunes

Published

on

Nell’articolo Funzione Ripristino dell’iPhone viene mostrato come eseguirlo con il programma iTunes di Apple. Basta collegare l’iphone al PC e aprire iTunes e seguire la procedura.

Che dire se non abbiamo la possibilità di effettuare il ripristino con il PC?

Possiamo farlo tramite il nostro iphone. Il sistema operativo del telefono, iOS, permette di farlo bypassando iTunes. Come farlo?

Ora vi mostro come eseguire in pochi minuti, il ripristino e riportarlo alle condizioni di fabbrica.

Advertisement

Primo passo: avere il backup aggiornato per non perdere le ultime impostazioni, app, file foto e documenti. Dato che non possiamo effettuarlo tramite iTunes, bisogna farlo tramite backup iCloud seguendo la guida Come creare Backup iPhone alla sezione backup iCloud.

Secondo passo: Senza collegare l’iPhone al computer, andare sulle impostazioni  di iO, Generali e scorrere fino giù la schermata e pigiare su Ripristina e seleziona l’opzione Cancella contenuto e impostazioni.

Ora, digita il codice di sblocco del tuo telefono, premi per due volte di seguito sul bottone Inizializza iPhone, digita la password del tuo ID Apple e pigiare sul pulsante Inizializza per avviare il ripristino del dispositivo.

ripristino iphone

Un alternativa per eseguire il ripristino senza iTunes è tramite la funzione antifurto Trova il mio iPhone che consente di rimuovere dati e impostazioni dal telefono agendo da remoto.

Bisogna collegarsi al proprio account iCloud andando sul sito iCloud.com da un PC o dall’applicazione Trova il mio iPhone da un iPhone o iPad per localizzare il nostro telefono individuandolo sulla mappa e far il reset tramite la funzione Inizializza l’iPhone.

Advertisement

Per completare l’operazione bisogna pigiare su Inizializza, digitare la password del tuo ID Apple e scegliere se ricevere un messaggio al termine dell’operazione e/o visualizzare un messaggio personalizzato sullo schermo del dispositivo.

ripriphoneicloud

Abbiamo visto che ci sono tre possibilità per fare il ripristino del nostro telefono. Consiglio di usare il metodo tradizionale (tramite itunes) e usare le altre solo in casi di necessità estrema.

 

 

 

Advertisement

 

Ancora nessun voto
Please wait...

Diplomato in Informatica. Ho aperto questo spazio per poter scambiare informazioni di natura informatica, e per condividere applicazioni e software che ci aiutano ad usare al meglio i nostri pc smartphone e tablet.

Continua a Leggere
Advertisement
Commenti

Android

[Come Fare] Whatsapp ha reso disponibile la migrazione della chat da Android a iOS e viceversa

Published

on

Ora è ufficiale! WhatsApp consente agli utenti di trasferire l’intera cronologia delle chat da Android a iOS e viceversa. In precedenza avevo scritto un articolo di come effettuare la migrazione delle chat da Android a iOS con programmi di terze parti.  Dopo anni di richieste, beta test e compatibilità limitata dei modelli di smartphone, l’azienda sta implementando questa funzionalità per tutti gli utenti.

Prima di rendere ufficiale questa funzione, Whatsapp stava integrando questa funzionalità tramite l’app Passa a iOS, ma in versione beta. Un mese dopo che l’azienda ha lanciato questa funzionalità, ora la rende disponibile a tutti gli utenti come versione stabile.

Ecco cosa devi sapere per migrare le tue chat da Android a iOS e viceversa:

  • Sistema operativo Android Lollipop, SDK 21 o successivo o Android 5 o successivo installato sul tuo dispositivo Android
  • iOS 15.5 o versioni successive installato sul tuo iPhone
  • Passa all’app iOS installata sul tuo telefono Android
  • WhatsApp iOS versione 2.22.10.70 o successiva sul tuo nuovo dispositivo
  • WhatsApp Android versione 2.22.7.74 o successiva sul tuo vecchio dispositivo
  • Usa lo stesso numero di telefono del tuo vecchio telefono sul nuovo dispositivo
  • Il tuo iPhone deve essere nuovo di fabbrica o ripristinato alle impostazioni di fabbrica per accoppiarsi con l’app Passa a iOS e spostare i dati dal tuo telefono Android
  • Entrambi i dispositivi devono essere collegati a una fonte di alimentazione
  • Entrambi i tuoi dispositivi devono essere connessi alla stessa rete Wi-Fi oppure dovrai connettere il tuo dispositivo Android all’hotspot del tuo iPhone

 

Come migrare la cronologia chat di WhatsApp da Android a iPhone

Passa a iOS
Passa a iOS
Developer: Apple
Price: Free
  1. Apri l’app Passa a iOS sul tuo telefono Android e segui le istruzioni sullo schermo.
  2. Un codice verrà visualizzato sul tuo iPhone. Quando richiesto, inserisci il codice sul tuo telefono Android.
  3. Tocca  Continua  e segui le istruzioni sullo schermo.
  4. Seleziona  WhatsApp  nella  schermata Trasferisci dati  .
  5. Tocca  START  sul tuo telefono Android e attendi che WhatsApp prepari i dati per l’esportazione. Verrai disconnesso dal tuo telefono Android una volta preparati i dati.
  6. Tocca  AVANTI  per tornare all’app Passa a iOS.
  7. Tocca  CONTINUA  per trasferire i dati dal tuo telefono Android al tuo iPhone e attendi il passaggio a iOS per confermare il completamento del trasferimento.
  8. Installa l’ultima versione di WhatsApp dall’App Store.
  9. Apri WhatsApp e accedi utilizzando lo stesso numero di telefono utilizzato sul tuo vecchio dispositivo.
  10. Tocca  Avvia  quando richiesto e consenti il ​​completamento del processo.
  11. Termina l’attivazione del tuo nuovo dispositivo e vedrai le tue chat che ti aspettano.

Quando trasferisci i tuoi dati WhatsApp, dovrai creare un backup iCloud per utilizzare l’archiviazione cloud. La società osserva che non può vedere i dati trasferiti dall’utente e il telefono Android avrà ancora i dati a meno che le persone non eliminino WhatsApp o viene fatto un al telefono.

 

Advertisement

Come migrare la cronologia chat di WhatsApp da iPhone ad Android.

Prima che fosse resa disponibile la funzione integrata per migrare le chat da iPhone ad Android, avevo scritto un articolo [Whatsapp] Trasferire le chat da iPhone a smartphone Android.

Adesso è possibile farlo direttamente dalle impostazioni di whatsapp seguendo questa procedura non complicata da eseguire. Come procedere?

Ti elenco quali sono le caratteristiche per effettuare l’operazione:

  • Android 12. 
  • WhatsApp iOS versione 2.21.160.17 o superiore sul tuo vecchio dispositivo.
  • WhatsApp Android versione 2.21.16.20 o superiore sul tuo nuovo dispositivo.
  • Cavo da USB-C a Lightning (o adattatori equivalenti).
  • Usare nel nuovo telefono lo stesso numero che usavi nel vecchio dispositivo.
  • Il nuovo dispositivo Android deve essere nuovo di fabbrica o devono essere state ripristinate le impostazioni di fabbrica.

Procedura:

Sul vostro dispositivo iPhone

  1. Aprite l’app su Whatsapp in Impostazioni > Chat > Sposta le chat su Android.
  2. Si apre una schermata dove possiamo iniziare il procedimento per l’esportazione della sola chat. Seguite la procedura come da immagine qui sotto:
  3. Al termine dell’elaborazione, comparirà una schermata con scritto Continua sul tuo nuovo telefono. Ora, seguiamo l’ultimo punto descritto nelle caratteristiche per effettuare questa operazione.  Prendiamo lo smartphone Android, nuovo di fabbrica oppure lo ripristiniamo alle impostazioni di fabbrica in modo che torni di nuovo sulla schermata di configurazione iniziale. Questo processo (purtroppo) è indispensabile perchè è soltanto dalla configurazione iniziale che si potranno importare le chat di WhatsApp, quindi se non eseguite questa procedura all’inizio, non potrete più farla.
  4. Seguire i vari passaggi per sullo schermo dello smartphone Android: inserimento password del WiFi; scelta del Paese in cui viviamo e così via. Tra le varie schermate di configurazione ad un certo punto comparirà quella di WhatsApp, mostrandoci un QR Code.
  5. Inquadriamo con la fotocamera dell iPhone il codice QR sullo schermo dello smartphone Android e clicchiamo Inizia.
  6. Collegare iPhone e smartphone Android tra loro utilizzando un cavo USB-C (per Android) to Lightning (per iPhone) e la procedura andrà avanti da sola fino a quando l’importazione delle chat e dei file multimediali non sarà completa. Al termine lo smartphone Android vi dirà che potete staccare i cavetti dagli smartphone e continuare.
  7. Finita la procedura di trasferimento, aprite l’app Whatsapp sul vostro smartphone android e inserite il vostro numero di telefono e vedrete tutte le chat.

Ti è piaciuta questa novità di whatsapp? Condividi le tue impressioni nella sezione commenti qui sotto.

Advertisement
Continua a Leggere

Guide

[Come Fare] JW Library su computer Apple M1 con macOS Big Sur 11.4

Published

on

Nelle ultime presentazioni, Apple sta creando il suo ecosistema interfacciando le app  di iPhone e iPad con i propri computer mac.

Nell’attesa che l’app JW Library venga aggiornato dando la possibilità di installarlo sull’ultimo macOS, è stato trovato un metodo per poter provarlo in anteprima.

Sulla versione 11.3 di macOS era possibile installare l’app JW Library, estraendo il file d’installazione ipa dal nostro iPhone o iPad, tramite il software iMazing un’alternativa a iTunes.

Apple ha iniziato a bloccare l’installazione  della versione iOS delle applicazioni (denominate “side-loading”) che non sono “contrassegnate” con quel supporto a partire da MacOS 11.3 (e versioni successive). I proprietari del sito di JW Technical Help hanno creato una soluzione alternativa per installare JW Library su un Mac con il nuovo processore M1 con MacOS 11.4 (o successivo).

Advertisement

Il metodo seguente è stato testato su MacOS 11.4 e funziona a partire dal 21 giugno 2021.

Utilizzo AppDB

Puoi scaricare JW Library utilizzando un sito chiamato AppDB, che utilizza un metodo di installazione di applicazioni popolare/standard tra un metodo utilizzato nelle grandi aziende.

Per iniziare, sul tuo Macbook o iMac M1, apri un browser web e vai a: https://appdb.to/link

Clicca in alto a destra su Link a Device. Il collegamento di iPhone/iPad/iPod/Apple Silicon Mac ad appdb consente di installare app sul nostro dispositivo tramite il browser. Proprio come in Google Play. Puoi anche controllare un altro dei tuoi dispositivi collegati nella stessa email.

Inserire la propria email e scaricare il profilo AppDB da installare sul proprio Mac. Cliccare su Permetti.

Advertisement

Verrà visualizzato un messaggio per l’installazione del profilo. Fare clic su questo messaggio per aprire l’app “Preferenze di sistema” (che si trova in “Applicazioni”).

Se non vedi questo messaggio, va bene, fai doppio clic sul file che è stato scaricato nella cartella Download chiamata “link_to_appdb.mobileconfig“.

Una volta che sei in “Preferenze di Sistema“, fai clic su “Profili“.

Noterai un profilo chiamato “appdb Device Link“. Fare clic sul pulsante “Installa” per completare l’installazione del profilo.

Al prompt, fare clic sul pulsante “Installa“.

Advertisement

Dovrai inserire la tua password MacOS locale per installare il profilo. Inserisci la tua password e clicca su “Iscriviti“.

Nota, questa “iscrizione” è temporanea e puoi disinstallarla in un secondo momento (vedi la procedura alla fine di questo articolo).

Una volta completata l’installazione del profilo, dovresti vedere una schermata simile a quella sotto che mostra che il profilo è stato installato ed è attivo.

Installazione app Rickpactor

Rickpactor è uno tool per installare app da appdb e le tue app da MyAppStore di appdb in modo assolutamente gratuito.

Scaricare:  appdb Rickpactor

Advertisement

Fare clic sul collegamento verde denominato “appdb.to” per aprire/scaricare il software. Lo trovi a destra sotto la scritta “Download for free”.

Dopo averlo scaricato andate nella cartella Download e fate doppio-click sul file e seguite la procedura d’installazione (trascinate l’app nella cartella “Applicazioni“).

Se non avete Rosetta installata ti verrà chiesto di installarla. Vai avanti e fai clic sul pulsante “Installa” per continuare.

Una volta che Rickpactor è in esecuzione, lascialo aperto per ora.

Modificare le opzioni di Appdb

Successivamente, sul sito https://appdb.to, fai clic sul menu blu in alto (1), quindi fai clic su “Configura funzionalità” (2). Modificare l’opzione per “Forza installazioni di app (disabilita controlli di compatibilità)” su “” (3). Quindi, scorrere verso il basso.

Advertisement

Trova l’opzione “Disabilita controlli di protezione da revoca” e imposta su “” (1).

Infine, fai clic sul pulsante “Salva configurazione funzionalità” (2).

Creare un nuovo ID Apple da usare per Rickpactor

Il prossimo passo: Rickpactor deve utilizzare un ID Apple per scaricare il software e installarlo sul dispositivo M1. Consiglio di creare un ID Apple nuovo per questo scopo. (Non utilizzare il tuo ID Apple esistente anche se ne hai uno, per motivi di sicurezza).

Per creare un nuovo ID Apple separato per Rickpactor, usa un dispositivo iOS (es: iPhone o iPad) e:

Vai su Impostazioni -> Contatti -> Account -> Aggiungi account -> iCloud -> Scegli “Crea un nuovo ID Apple” nella parte inferiore. Dopo la creazione, imposta tutte le opzioni di sincronizzazione su “no“. Verrà mostrato come inattivo nell’elenco, il che è OK.

Advertisement

Annota questo ID Apple che hai creato e la sua password.

Successivamente, nell’area “Configura funzionalità” del sito web https://appdb.to, nella parte superiore, inserisci l’ID Apple e la password del tuo account appena creato, nella sezione “Rickpactor“.

Scorri verso il basso in questa pagina e procedi al passaggio successivo.

Quindi, scorri verso il basso nella sezione “Configura funzionalità” e fai clic sul pulsante “Salva configurazione funzionalità“.

Trovare l’app JW Library su Appdb

Ora sei pronto per installare l’app JW Library dal sito Web https://appdb.to.

Advertisement

Nella barra di ricerca del sito web, digita “JW Library” (1).

Fare clic sull’icona JW Library.

Nella pagina dell’app JW Library, fai clic sull’opzione “Installa” nell’area Download.

L’opzione “Installa” cambierà in “Richiesta“.

Potresti ricevere questo messaggio come mostrato nello screenshot. Vai avanti e fai clic sul pulsante “Ok“.

Advertisement

Probabilmente ti verrà chiesto il codice di autenticazione a due fattori (2fa) che verrà inviato tramite SMS al tuo dispositivo iOS che hai utilizzato per creare il tuo nuovo ID Apple. Inserisci quel codice e clicca su “Ok“.

Un messaggio che indica che l’installazione è stato messo in coda per il proprio dispositivo.

Fare clic sul pulsante “Ok” per continuare.

Fare clic sul pulsante del menu blu nella parte superiore e fare clic su “Visualizza stato dispositivo“.

Sotto l’area di stato del dispositivo, vedrai l’avvio del download di JW Library. Aspetta che finisca.

Advertisement

Una volta scaricato il file, fare clic sul collegamento blu “Installa tramite Rickpactor“.

Nell’app Rickpactor (che hai ancora in esecuzione in background), vedrai alcuni messaggi tra cui “Estrazione” e “Installazione“.

Probabilmente riceverai un messaggio di conferma che l’app è solo per il test, il che va bene.

Fare clic sul pulsante “Ok” per continuare.

Abilitazione esecuzione del programma

Se facciamo partire l’app JW Library comparirà un messaggio di errore o blocco, perché non è stato identificato lo sviluppatore e non ha i permessi dal sistema operativo. Bisogna concedere all’app le autorizzazioni per l’esecuzione. Apri le tue “Preferenze di Sistema” e scegli “Sicurezza e Privacy“.

Advertisement

Dopo aver cliccato su  sul pulsante “Apri comunque“, comparirà un messaggio.

Seleziona la casella “Fidati sempre delle app di questo sviluppatore” (1) e quindi fai clic sul pulsante “Apri” (2).

Ora JW Library è installato sul vostro mac ed è pronto per l’utilizzo. Andare su “Applicazioni” per avviarlo.

Come disinstallare il profilo AppDB

Dopo aver provato e testato che tutte le funzioni JW Library funzionino senza crash, potresti voler disinstallare il profilo AppDB per evitare problemi di sicurezza.

Per fare ciò, vai nelle tue “Preferenze di Sistema” e clicca su “Profili“.

Advertisement

Selezionare il profilo “appdb Device Link” (1) e fare clic sull’icona meno (2) per disinstallare il profilo.

 

Fare clic sull’opzione “Rimuovi“. Potrebbe essere richiesta la password del tuo computer locale.

Questo rimuoverà completamente il profilo AppDB dal tuo computer e “scollegherà” il tuo computer dal sito Web AppDB. JW Library sarà ancora in grado di funzionare senza questo collegamento.

Per chi ha un mac con processore intel può installare JW Library seguendo la guida su questo articolo Installare JW Library su Mac usando Bluestacks.

Advertisement

 

Fonte: JW Technical Help

 

Advertisement
Continua a Leggere

Guide

[MAME Mac] RetroArch: miglior emulatore per retrogaming

Published

on

In un precedente articolo ho presentato un emulatore per videogiochi degli anni 80-90 usando OpenEmu. Ora vi voglio parlare di un altro emulatore che si presenta come una vera console nella sua veste grafica: Retroarch.

RetroArch è un emulatore, motori di ricerca per giochi e lettore multimediale. Consente di eseguire giochi classici su una vasta gamma di computer e console attraverso la sua interfaccia grafica elegante. Anche le impostazioni sono unificate, quindi la configurazione viene eseguita una volta per tutte. Oltre a questo, puoi eseguire dischi di gioco originali (CD).
La sua interfaccia, che ricorda la console della Playstation, è moderna facile da utilizzare sia con tastiera che joypad. Retroarch è compatibile su sistemi operativi Windows, macOS, Linux. Possiamo s
caricare e installare la versione di RetroArch compatibile con il nostro sistema operativo direttamente da questa pagina.

RetroArch: Lista CORE

Per poter giocare i vari giochi della maggior parte delle console, bisogna caricare nell’emulatore i CORE, il software delle varie console. Ecco la lista:

  • 3D Engine
  • 4DO
  • 2048
  • Atari800
  • Beetle bsnes
  • Beetle Cygne
  • BeetleDC
  • Beetle GBA
  • Beetle Handy
  • Beetle NeoPop
  • Beetle PC-FX
  • Beetle PCE FAST
  • Beetle PSX
  • Beetle PSX HW
  • Beetle Saturn
  • Beetle SGX
  • Beetle VB
  • blueMSX
  • bnes
  • bsnes-mercury Accuracy
  • bsnes-mercury Balanced
  • bsnes-mercury Performance
  • bsnes Accuracy
  • bsnes Balanced
  • bsnes C++98 (v085)
  • bsnes Performance
  • Cannonball
  • Caprice32
  • ChaiLove
  • Citra
  • Citra Canary/Experimental
  • Craft
  • CrocoDS
  • DeSmuME
  • DeSmuME 2015
  • Dinothawr
  • Dolphin
  • DOSBox
  • Dummy Core
  • Dungeon Crawl Stone Soup
  • EasyRPG
  • EightyOne
  • Emux CHIP-8
  • Emux GB
  • Emux NES
  • Emux SMS
  • FB Alpha
  • FB Alpha 2012
  • FB Alpha 2012 CPS-1
  • FB Alpha 2012 CPS-2
  • FB Alpha 2012 CPS-3
  • FB Alpha 2012 Neo Geo
  • FCEUmm
  • FFmpeg
  • fMSX
  • FreeIntv
  • FreeJ2ME
  • Frodo
  • Fuse
  • Gambatte
  • Game Music Emu
  • Gearboy
  • Gearsystem
  • Genesis Plus GX
  • gpSP
  • GW
  • Handy
  • Hatari
  • higan Accuracy
  • Imageviewer
  • Lutro
  • MAME
  • MAME 2000
  • MAME 2003
  • MAME 2003 Midway
  • MAME 2003-Plus – Experimental
  • MAME 2009
  • MAME 2010
  • MAME 2014
  • MAME 2016
  • melonDS
  • Mesen
  • MESS 2014
  • Meteor
  • mGBA
  • mpv
  • Mr.Boom
  • Mupen64Plus
  • Mupen64Plus GLES3
  • Neko Project II
  • Neko Project II Kai
  • Nestopia UE
  • nSide Balanced
  • NXEngine
  • O2EM
  • OpenLara
  • P-UAE
  • ParaLLEl N64
  • PCem
  • PCSX ReARMed
  • PCSX ReARMed [Interpreter]
  • PicoDrive
  • PocketCDG
  • PokeMini
  • PPSSPP
  • PrBoom
  • ProSystem
  • PX68k
  • QuickNES
  • REminiscence
  • RemoteJoy
  • Remote RetroPad
  • SameBoy
  • ScummVM
  • SMS Plus GX
  • Snes9x
  • Snes9x 2002
  • Snes9x 2005
  • Snes9x 2005 Plus
  • Snes9x 2010
  • Stella
  • TempGBA
  • TGB Dual
  • Theodore
  • TIC-80
  • The Powder Toy
  • TyrQuake
  • UME 2014
  • Uzem
  • VBA-M
  • VBA Next
  • vecx
  • VeMUlator
  • VICE C64
  • VICE C128
  • VICE PLUS4
  • VICE VIC20
  • Video Processor
  • Virtual Jaguar
  • XRick
  • Yabause

ROM : Giochi per RetroArch

Dove trovare i giochi? Senza incorrere in violazione del copyrights possiamo trovare i giochi online su alcuni siti per scaricare ROMs, Giochi e ISO per emulatori di vecchie console di cui i detentori del copyright hanno dato l’autorizzazione oppure quelli di cui il copyright è decaduto.

M.A.M.E. ha un archivio gratuito da scaricare e giocare a pieno titolo ROMS arcade. Altri siti dove possiamo trovare una vasta gamma di giochi per console è EMUPARADISE , MAMECHANNEL, COOLROM. Anche RetroArch mette a disposizione alcuni giochi che puoi scaricare dal menu principale cliccando sulla voce Aggiorna Online->Downloader dei Contenuti.

Advertisement

 

Installazione gioco in RetroArch

Dobbiamo scaricare il giusto Core della console che vogliamo emulare e successivamente montare o caricare su RetroArch. Clicca su Carica Core e successivamente su Scarica Core , come ad esempio quello della  Commodore Amiga 500.

Torna alla schermata principale e seleziona la voce Carica Contenuto->Playlists->Scansione della Directory, seleziona il disco e la cartella contenete le ROM dei giochi, quindi clicca su Effettua scansione di questa directory.

Una volta conclusa la scansione delle ROM sarà possibile avviare i giochi che troverai nel relativo menu, sistemati in ordine alfabetico con tanto di copertina.

Clicca su un gioco e seleziona il Core da usare qualora ne avessi installato più di uno. Se tutto è andato per il verso giusto non ti resta che goderti il gioco scelto.

Advertisement

Nota bene: Le ROM non deve essere compresse.

Evitare lag e interruzione del gioco

Dal Menu Principale clicca su Aggiorna Online->Aggiorna GLSL Shader.

Avvia un gioco e clicca su F1 per aprire il menu, quindi seleziona la voce Shaders per attivarla. Vai su Carica Shaders Preset->Shaders GLSL per selezionarne uno, ad esempio CRT-GEOM che consiglio per PC meno potenti con schermi fino a 1920×1080 o. CRT_Royal per PC più potenti con schermi fino a 4K.

Dopo apri il menù Impostazioni e seleziona Latenza, dalla finestra che si aprirà dovrai assicurarti che la voce Sincronizzazione Forzata GPU ​sia disattivata.

Attiva Run Ahead Use Second Istance e imposta a “1” l’opzione Number of Frames to Run Ahead.
Con queste impostazioni riuscirai a ridurre al minimo I lag.

Advertisement

Segnalo inoltre la possibilità di installare RetroArch anche su Raspberry Pi, Xbox, Xbox One, Android, iPhone e Apple TV, PlayStation Vita / TV, PlayStation Portable, PlayStation 2/3/4, Nintendo Swith, Wii U, Wii, 3DS/2DS Family, Steam. È persino possibile provare l’emulatore da browser.

Continua a Leggere

Articoli recenti

Newsletter

Trending